JELENIA PLAST Sp. zo.o

Casalinghi/ Articoli Garden – Plastica

Intervista a Mathias Kröger, titolare Jelenia Plast

 

 

Jelenia Plast è un’azienda leader a livello internazionale nella produzione di casalinghi ed articoli da giardino in plastica.

Fondata nel 1992 da Mathias e Jens Kröger in Polonia, offre lavoro a circa 800 dipendenti.

Investire nelle tecnologie, nelle persone e nelle idee: l’azienda si sviluppa in sette stabilimenti, per un’area complessiva di 75.000 mq con ulteriori prospettive di espansione.

L’azienda fornisce catene che richiedono sempre più controlli, efficienza e puntualità.

Se fino a quindici anni fa la concorrenza era molto contenuta oggi il mercato è più agguerrito, soprattutto nel prezzo: risulta quindi necessario un sforzo considerevole per soddisfare la domanda di un prodotto “bello a pochi soldi”. Non solo Cina come mercato competitor: la Turchia è la nuova frontiera della produzione low cost ma ben organizzata.

Mathias Kröger ha capito il valore di delegare e affidarsi a collaboratori meritevoli e capaci, riuscendo a tessere rapporti di lunga durata con fornitori e clienti.

E’ il caso della ventennale collaborazione tra Jelenia Plast ed Esedra che si fonda principalmente su un concetto condiviso dalle parti: il design deve essere funzionale.

Il metodo di lavoro consolidato negli anni ha come obiettivo di partenza l’ottimizzazione dei costi per abbassare il prezzo del prodotto finale. Calcoli volumetrici e palletizzazione sono parametri che fanno la differenza, lavoro costante di valutazione per Esedra. Negli ultimi anni Jelenia Plast sta sviluppando prodotti garden e storage di grandi dimensioni, che richiedono un’attenta analisi di queste variabili.

Le migliori idee durante la collaborazione sono nate dalla curiosità, dalla capacità di vedere oltre negli oggetti del quotidiano: intuizioni che hanno portato l’azienda al successo odierno.

L’imprenditore ha trasmesso ad Esedra un grande segreto: avere il coraggio di cambiare pagina a volte può essere più conveniente di perseverare in situazioni o progetti non convincenti. Spesso per paura di buttare gli sforzi e il tempo si continuano ad effettuare modifiche che anziché rafforzare indeboliscono il progetto e l’entusiasmo della spinta creativa.

Un work in progress continuo, che ha condotto alla crescita e stima reciproca e riserva prospettive lungimiranti.

 

www.jeleniaplast.com